Saper dire no: qualità indispensabile per un giurista d'impresa

I giuristi d'impresa hanno il ruolo di evitare il verificarsi di un rischio giuridico, di proteggere gli interessi aziendali e di proteggerne la competitività. Troppo spesso ancora però, la strategia giuridica non entra nelle prerogative del management. E in alcuni casi, la direzione giuridica viene coinvolta troppo tardi ...



Talmente tardi che alla direzione giuridica non resta che esercitare una sorta di veto.

Quando questo si verifica, la situazione può essere particolarmente spiacevole per il giurista che partecipa alla vita aziendale cercando di utilizzare un approccio di "prevenire meglio che curare".

Anche se il giurista aziendale cercherà sempre di trovare una soluzione, se viene allertato tardivamente è molto probabile che debba dire no. Ma, non a tutti viene facile per natura dire no. Io sono una persona ad esempio che ha imparato tardissimo.


Qui una lista di consigli:


Cerca di proiettarti nel futuro e chiediti: " Cosa succede se dico no?". Assumi la tua posizione. Visualizza le conseguenze positive e negative della tua decisione;

• Rivolgiti direttamente al management o alla direzione operativa implicata (la stessa che ti avrà contattata/o troppo tardi): cerca di metterli di fronte alle conseguenze negative delle loro scelte, di una eventuale operazione sbagliata/scorretta o ancora di una scelta strategica giuridicamente poco opportuna;

Adatta la tua comunicazione all'interlocutore, facendo attenzione ai suoi argomenti, senza dimenticare però che, se la mediazione è necessaria, il tuo ruolo è prevenire l'incidente giuridico;


Avere il potere di dire no, significa anche valorizzare i "si"


Significa che siete in grado di prendere delle responsabilità, di farvi coinvolgere dalla vita aziendale e di proteggerla. Questi episodi e i no che ne possono derivare, possono anche essere un'ottima occasione per instaurare un dialogo costruttivo con le direzioni operative, per far capire che, se la direzione giuridica fosse stata coinvolta per tempo, la situazione conflittuale e di emergenza non si sarebbe prodotta. Ponetevi (e ponete ai vostri colleghi) le domande giuste: "La direzione giuridica non dovrebbe forse partecipare a determinate riunioni? Essere in copia su determinati scambi e-mail? È necessario rinforzare la formazione del personale rispetto ad alcune tematiche giuridiche particolari?".


Daisy Boscolo Marchi